Select Page

Tag: Virsto

PernixData: La Cache Area Network

PernixData è una startup, fondata da due ex dipendenti di VMware, che è uscita dallo “stealth mode” pochi giorni fa. L’azienda sta lavorando ad una soluzione storage SSD per VMware. L’idea è semplice e brillante allo stesso tempo: spostare le memorie flash (SSDs) all’interno dei server x86 del cluster VMware e usarle come una grande cache distribuita (R/W), in pratica una “cache area network”. Questo approccio ha molti potenziali vantaggi in termini di minori latenze (decine di microsecondi invece di circa un millisecondo), più IOPS (decine di migliaia di IO gestite da ogni server) e costi più bassi (oggi...

Read More

VMware compra Virsto

Questa mattina ho letto questa notizia: Vmware compra Virsto. La notizia non è tanto per l’azienda e il suo prodotto, infatti Virsto è una soluzione abbastanza verticale e costava così tanto che ho sempre fatto fatica a giustificarne al 100% il valore. Ma la tecnologia su cui si basa è veramente geniale e ora potrà essere sfruttata al massimo. Virsto Di Virsto avevo già parlato: in due parole, viene installata una VM su ogni server ESXi o Hyper-V che funzionano da target iSCSI, questi intercettano le operazioni di scrittura su disco e le organizzano in un flusso di dati...

Read More

Virsto, una soluzione per eliminare l’I/O Blender

Lo scorso lunedì ho avuto un brief con un paio di executive di Virsto e vi riporto qualche pensiero su quello che ho appreso durante quell’incontro. Virsto è una piccola (28 dipendenti) startup americana, ben finanziata, fondata 5 anni fa nella Silicon Valley. Questa azienda sviluppa una soluzione che ha l’obiettivo di virtualizzare l’accesso ai dischi fisici di una infrastruttura virtualizzata permettendo un importante aumento di prestazioni Al momento, come tanti altri, anche Virsto sta usando un messaggio marketing per cui si definiscono l’azienda che ha inventato “lo storage hypervisor” ma, a parte il marketing, penso che questi signori...

Read More

Disclaimer

The views expressed on these pages are mine alone and not (necessarily) those of any current, future or former client or employer. As I reserve the right to review my position based on future evidence, they may not even reflect my own views by the time you read them. Protip: If in doubt, ask.